In arrivo i contributi per la digitalizzazione delle PMI

Digitalizzazione PMI; dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018 sarà possibile per le PMI presentare la domanda per l’ottenimento del contributo in forma di voucher per l’acquisto di hardware, software e servizi specialistici. L’obiettivo è il raggiungimento delle seguenti finalità: miglioramento dell’efficienza aziendale; modernizzazione dell’organizzazione del lavoro; sviluppo di soluzioni di e-commerce; connettività a banda larga e ultralarga; collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare; formazione qualificata nel campo ICT del personale.

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Le spese devono essere sostenute dopo la comunicazione di prenotazione del contributo, cioè dopo l’assegnazione del voucher. Entro 30 giorni dal termine di presentazione delle domande il ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile sulla sezione del MISE già dal prossimo 15 gennaio. Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle Imprese. Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) stanzia per questa misura 100 milioni; nel caso in cui l’importo complessivo dei voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili, il ministero procede al riparto delle risorse senza alcuna priorità legata al momento di presentazione della domanda.