Il firewall è uno strumento potentissimo, indispensabile per potenziare la sicurezza della rete aziendale. Eppure, essendo così poco conosciuto, è molto difficile farne comprendere l’importanza. Generalmente, si riconosce di avere bisogno di un firewall quando è già successo qualche guaio, il che equivale ad allacciarsi le cinture dopo aver tamponato.

È sicuramente una cosa utile, ma pensandoci prima anche il primo problema si sarebbe tranquillamente evitato.

Cos’è il firewall? Il suo nome (letteralmente “muro di fuoco”) rende bene l’idea: si tratta di una barriera che si frappone fra internet e tutte le sue insidie e i pc della rete aziendali, rafforzando la sicurezza e dando all’amministratore un maggiore controllo della rete stessa. Spieghiamo meglio. Internet, come sappiamo tutti e come abbiamo ampiamente trattato anche qui su questo blog (puoi leggere QUI un approfondimento sul phishing e QUI delle buone ragioni per adottare della password sicure) è un mondo meraviglioso ma anche pieno di insidie e come per tutte le cose ci sono degli usi leciti e degli usi meno consigliati. Un buon firewall ci aiuta a fare un uso di internet che sia sano e consapevole e soprattutto, obbliga chi è abituato a farne un uso un po’ troppo allegro ad essere più accorto e cauto o perlomeno a seguire delle regole comuni stabilite dall’amministratore.

Il firewall è la risposta a diverse problematiche che sono comuni nelle aziende, a prescindere dalla loro dimensione. I dipendenti si distraggono a navigare su siti che possono compromettere la produttività? Si possono inibire, cosicché non vengano raggiunti. Le caselle mail sono piene di spam e messaggi fraudolenti? Il firewall intercetta e blocca tutta la corrispondenza malevola, aggiornandosi automaticamente con i database e le blacklist e imparando dalle preferenze che vengono impostate. La navigazione vi sembra lenta? Forse un pc della rete sta impegnando un po’ troppe risorse, il firewall vi aiuta a individuare quale e a ridistribuire la banda in maniera corretta. Ho bisogno di soluzioni lavorative smart e da remoto? Il firewall cripta la connessione, in modo che chi è lontano dal luogo di lavoro ma voglia ugualmente collegarsi alla rete aziendale possa farlo in tutta efficienza e sicurezza (si tratta della cosiddetta VPN).

Oltre a tutto questo, il firewall è anche uno strumento di controllo molto flessibile: è possibile impostare delle regole differenziate per fasce orarie, gruppi di utenti, tipi di lavoro ecc ecc ed è anche possibile produrre dei report periodici ad uso dell’amministrazione per analizzare la rete e aumentare efficienza e produttività. Vi abbiamo convinto? Avete un firewall ma non sapete se è stato configurato correttamente secondo le vostre esigenze o vi sembra che non funzioni bene? Vi aspettiamo, per valutare insieme tutto quello che può aiutare la vostra azienda ad essere più sicura e produttiva. Contattateci!