Nuove soluzioni per le aziende in movimento

Vi abbiamo già parlato del cloud e dell’importanza che ha raggiunto all’interno delle strutture aziendali, specialmente in questi tempi di lavoro agile.

Le nuove abitudini di vita e lavoro, infatti, non sembrano destinate a rimanere un episodio isolato: il Governo sta studiando dei modi per implementare lo smart working e tutte le sue forme collaterali all’interno dei contratti che non lo prevedono, per favorire i dipendenti e creare nuova consapevolezza nei datori di lavoro. Va da sè che anche quelle aziende che finora non si erano dotate di un cloud, o ne avevano uno molto piccolo per le esigenze basilari, dovranno rivedersi in un’ottica futura per affrontare e superare le sfide che questa modalità di lavoro (a volte inedita) si porta con sè.

L’innovazione Syneto

Syneto è un’azienda multinazionale (ha sedi in Italia, Spagna, Belgio e Romania) il cui team di sviluppo si è focalizzato sulla ricerca di soluzioni efficaci per la gestione dei dati aziendali, con particolare attenzione al cloud per il quale ha studiato due novità nel panorama informatico. Nel bouquet di soluzioni studiate per una gestione completa dei dati di un’azienda (backup, recupero in caso di data breach, protezione da malware) spiccano quelle dedicate al cloud che Syneto declina in modalità ibrida e iperconvergente. Ma cosa vuol dire? Ve lo spieghiamo.

Il cloud ibrido è quello che viene gestito in maniera sia pubblica che privata, ovvero con una struttura che si poggia in parte internamente all’azienda (il cosiddetto corporate cloud), quindi alloggia su macchine che sono di proprietà dell’azienda e fisicamente sono presenti in essa, ma sono raggiungibili da remoto e in parte su strutture offerte da terze parti (tipo Google Cloud, Microsoft Azure e IBM Cloud), con uno spazio di dimensione variabile sostanzialmente “affittato” dall’azienda che ci appoggia poi i suoi dati nelle modalità che ritiene più opportune. Il vantaggio di dotarsi di un cloud ibrido è la completa customizzazione della remotizzazione dei propri dati: in molti, infatti, hanno delle remore nell’affidarsi alle grandi companies internazionali in quanto spesso le privacy policies sono un po’ fumose e non si capisce bene come i dati vengono trattati e in che modo si possa regolamentarne l’accesso. Questa preoccupazione, per certi versi condivisibile, fa sì che con la soluzione ibrida Syneto sia possibile creare un cloud “a strati” che vada dal totalmente pubblico dove si possono archiviare dei dati certamente utili ma non basilari e magari non personali e sensibili fino al privato dove i dati più importanti non usciranno mai dalla dimensione dell’azienda e non verranno mai manipolati da altri che non siano il personale autorizzato e controllato dall’azienda stessa.

L’altra parola d’ordine è iperconvergenza: tutte le strutture Syneto lavorano in un ambiente in cui storage e virtualizzazione si incontrano in un unico data center che serve a tutti gli scopi: questo permette di semplificare al massimo la customer experience, contenere di molto i costi e offrire un servizio clienti rapido ed efficiente che gestisca internamente e con celerità eventuali problemi che il cliente possa manifestare, senza dover attendere tempi di assistenza dettati da fornitori terzi.

Se volete aprire le porte della vostra azienda alle soluzioni Syneto, non dovete fare altro che contattarci: Uniontel può offrirvi una consulenza gratuita per consigliarvi, tra le varie proposte presenti a catalogo, quella che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Per approfondire, il sito ufficiale Syneto è a questo link.