Una novità per tutti

Quante volte ci siamo trovati nella condizione di dover sbobinare un testo registrato e doverlo trascrivere? Giornalisti, avvocati, studenti sono solo alcune delle categorie che quotidianamente vivono questo tipo di “seccatura”. Usiamo la parola seccatura non a caso, dal momento che basta averlo fatto una volta per sapere che impegno di tempo e fatica sia riversare su un file di testo un discorso registrato. Vale anche per tutte quelle volte che si desidera dettare qualcosa: a meno di non avere una stenografa molto brava o qualcuno particolarmente veloce a scrivere a tastiera, anche questa operazione apparentemente semplice può presentare delle insidie. La novità però ce l’abbiamo un po’ tutti già in casa: è una nuova feature di Microsoft Word.

L’innovazione Microsoft Word

Esistono dei programmi adatti allo scopo tipo Dragon Naturally Speaking di Nuance, molto flessibile e performante, costantemente aggiornato. Unico neo: i costi. Si parte da 399 euro per licenza singola, il che rende Dragon una soluzione poco percorribile economicamente in caso si debbano equipaggiare molte postazioni. Ci voleva un’alternativa più alla portata di tutti e ci ha pensato Microsoft: uno degli ultimi aggiornamenti di Word infatti include Transcribe. Questa estensione permette di utilizzare il noto programma per videoscrittura anche per dettature e sbobinature.

Funzionamento e requisiti

Il funzionamento è ben descritto nella pagina ufficiale di supporto Microsoft, che contiene anche un video esplicativo. In pratica, si può usare Word per ottenere un testo scritto da un file audio oppure si può dettare direttamente al programma quello che si desidera che venga trascritto (ovviamente per questo serve un microfono). La pagina è in inglese non a caso, infatti Microsoft ha annunciato che per ora l’inglese è l’unica lingua supportata ma si sta già lavorando per aggiungerne delle altre. Transcribe si annuncia molto flessibile e intuitivo: oltre ad essere semplice da usare, potrà inserire grassetti e altra formattazione e riconoscerà i registri formali e informali e le emoticon. Cosa serve per usare Transcribe? Non molto. Innanzitutto un pc con sistema operativo Windows 10 e poi una sottoscrizione a Microsoft 365, il servizio online che ormai da qualche tempo sostituisce il vecchio Office. Lato browser, sarà disponibile anche il plugin per Chrome e Edge (la novità Microsoft che sostituirà il moribondo Internet Explorer).

Vi abbiamo incuriositi? Se avete bisogno di Transcribe ma non avete i requisiti richiesti contattateci. Possiamo eseguire gli upgrade delle vostre macchine senza farvi spendere più del dovuto!