Con l’infrastruttura iperconvergente di Syneto il Disaster Recovery è integrato

La tecnologia oggi è parte della quotidianità di ogni azienda ed evolve di pari passo con l’evoluzione del business aziendale, ma questo non significa necessariamente aumentarne la complessità. Al contrario, un’infrastruttura IT moderna e affidabile dovrebbe rendere la vita degli IT Manager più semplice, non più complicata. Come è possibile farlo? La risposta risiede nella scelta di una soluzione IT semplice, come un’infrastruttura iperconvergente. In questo articolo, spieghiamo cos’è e quali vantaggi offre.

Cos’è un’infrastruttura iperconvergente?

Un’infrastruttura iperconvergente rappresenta un’architettura IT che combina potenza di calcolo, storage per archiviazione dati, e componente di networking in un’unica piattaforma di facile utilizzo. Questo tipo di infrastruttura offre una soluzione IT integrata. Un’infrastruttura iperconvergente includerà quindi tutti gli elementi necessari, da un hypervisor per l’elaborazione virtualizzata (VM), allo storage, oltre alla virtualizzazione del network. Tutto viene gestito attraverso un potente sistema operativo che semplifica, accelera e protegge tutte le operazioni IT.

Differenze tra infrastruttura iperconvergente e tradizionale

Le infrastrutture IT tradizionali, costituite da server, storage e rete separati sono complesse, difficili da gestire e comportano costi più elevati. L’infrastruttura iperconvergente si è evoluta come mezzo per superare i problemi e le sfide poste dall’infrastruttura tradizionale.

Ecco alcuni dei vantaggi offerti da un’infrastruttura iperconvergente:

  • Facile implementazione: in quanto soluzione integrata, gli elementi non devono essere configurati individualmente; un’infrastruttura iperconvergente è facile da implementare e gestire.
  • Gestione centralizzata: questa tipologia di infrastruttura viene gestita interamente mediante un unico punto di gestione; una sola consolle per l’amministratore IT.
  • Flessibilità: lo strato software offre flessibilità nell’utilizzo delle risorse hardware e semplifica l’implementazione e la gestione delle macchine virtuali.
  • Riduzione dei costi operativi: l’iperconvergenza offre le stesse risorse di un’infrastruttura tradizionale ma a un costo inferiore, poiché i vari elementi non devono essere acquisiti singolarmente e da fornitori differenti.

Syneto: una soluzione ancora più semplice

Ma questi non sono gli unici vantaggi che l’iperconvergenza può portare. Grazie al nostro partner Syneto l’iperconvergenza compie un ulteriore passo avanti, semplificando ulteriormente le operazioni IT. Con la sua soluzione HYPERSeries, Syneto ha portato l’infrastruttura iperconvergente ad un livello successivo, facendo “convergere”, nel suo prodotto, anche funzionalità avanzate di protezione dei dati e di Disaster Recovery:

  • Protezione dei dati: tramite backup automatici istantanei
  • Disaster Recovery: recupero di tutti i dati in soli 15 minuti in caso di danno sia fisico che logico
  • Facilità di gestione: la maggior parte delle operazioni vengono eseguite con un solo clic
  • Immunità ai ransomware: mediante ripristino ad un punto determinato precedente all’attacco ransomware

infrastruttura iperconvergente

In una logica hybrid, Syneto offre Syneto Central, la piattaforma software SaaS, cloud nativa, che ospita numerosi servizi utili come la gestione dell’infrastruttura cloud, il monitoraggio proattivo e l’accesso remoto “cloud-based”.

In qualità di partner certificato Syneto, possiamo fornirti ulteriori informazioni su queste soluzioni. Può essere una valida soluzione per la tua azienda? Contattaci per discutere delle tue esigenze IT!