“Si sono interessato, ma richiamami a settembre!”

Chi fa il nostro lavoro lo sa bene: è arrivato il momento del “ne riparliamo a settembre”! Molti clienti hanno questa risposta in tasca non appena si propone loro qualche lavoro o qualche investimento. Non è però sempre una buona idea procrastinare! Proviamo a darvi qualche buon argomento.

È arrivato agosto. Fin dai tempi dei romani, il mese che tradizionalmente gli italiani dedicano alle vacanze. Che siano al mare, in montagna, o semplicemente dedicate all’ozio in città, non c’è abitante del Belpaese che sfugga al fascino delle feriae augusti. Agosto è un momento in cui la vita sembra fermarsi: con le scuole chiuse, tutto sembra regolarsi di conseguenza e anche le poche aziende che restano aperte non resistono alla fatidica frase. “Ci pensiamo a settembre” è il mantra davanti a cui crollano tutte le certezze dei commerciali e delle aziende che invece in ferie non ci vanno. Indovinate un po’ a quale categoria apparteniamo noi di Uniontel?

In questo pezzo leggero, semiserio e un po’ vacanziero, vi vogliamo dare qualche buon motivo per non rimandare a settembre le installazioni che potete fare oggi!

Se l’azienda è chiusa, tanto meglio!

Pensateci. Se avete bisogno di un intervento un po’ invasivo come può essere la sostituzione di un server o del centralino, cosa c’è di meglio che farlo durante le vacanze quando l’azienda è chiusa? L’inevitabile momento di fermo dovuto alla sostituzione fisica degli apparati non è più un problema! A meno che non siate così fortunati da trovare persone che lavorano di notte, è logico che se state sostituendo dell’hardware arriva un momento che bisogna staccare il vecchio per attaccare il nuovo. In quel momento l’azienda deve fermarsi. Se è chiusa è tutto più semplice e non c’è rischio di perdere preziose ore di lavoro.

Promozioni a gogò!

In questo momento di ferie i fornitori ne approfittano per fare un po’ di pulizia dei magazzini. È molto facile che saltino fuori delle belle occasioni a ottimi prezzi, sia in tema informatico che telefonico. Il risparmio può essere notevole e attenzione: non parliamo di prodotti obsoleti! Semplicemente potrebbe trattarsi di qualche ordine non ritirato, rimanenze di forniture stock e altri motivi simili. Le ferie, complice il momento di personale ridotto, sono spesso occasione di inventario e inventario vuol dire anche occasioni e sconti. Le promo dei fornitori poi si riflettono su prezzi molto più vantaggiosi per i clienti finali. Perché non approfittarne?

Settembre è nemico dei progetti importanti

Se dovete affrontare un progetto importante come una ristrutturazione o una riorganizzazione dei locali, non aspettate settembre. Al momento della ripresa delle attività generali, potrebbe diventare difficile lavorare condividendo gli spazi con maestranze e tecnici. Ci riallacciamo a quanto detto nel primo punto, le ferie sono il momento migliore anche per progettare i lavori di un certo peso. Tutti i consulenti sono più liberi e più propensi a elaborare soluzioni anche più articolate, che non si fermino solo a soddisfare l’esigenza principale presi dalla fretta. Parlandone con la dovuta calma si possono prevenire molti più problemi e scoprire nuove esigenze….e quale momento più calmo di agosto?

settembre

Illustrazione originale per Uniontel di CapitanTroll

E a settembre succede un imprevisto?

A volte è necessario lavorare un po’ di prevenzione. È il caso della campagna che stiamo ancora portando avanti per la sostituzione dei centralini Samsung (se non ne avete ancora sentito parlare, recuperate le info qui e qui). Molti dei clienti che stiamo contattando ci dicono che il loro centralino funziona ancora bene e quindi non lo cambiano. Ma se durante il periodo di chiusura dovesse verificarsi uno sbalzo di corrente che brucia una scheda o l’alimentatore? Come abbiamo più volte detto, i pezzi di ricambio sono sempre più difficili da reperire. Immaginatevi di riaprire l’azienda e ritrovarvi con un centralino bruciato. Chiamate per avere un supporto tecnico ma visto che hanno riaperto tutti contemporaneamente l’assistenza potrebbe essere difficoltosa. Insomma, inizia una spirale di nervosismo che si poteva evitare con un po’ di pianificazione. Le aziende che fanno manutenzione e assistenza come Uniontel difficilmente chiudono, ma i loro clienti tendono a chiudere e riaprire tutte insieme. Una richiesta di assistenza che arriva nel bel mezzo della gestione delle riaperture non riesce sempre a ricevere l’attenzione che riceverebbe in un momento di calma.

Non dimenticate gli incentivi statali!

Per tutti gli acquisti di beni destinati all’innovazione tecnologica delle aziende è ancora in vigore il sistema di incentivi per l’industria 4.0. Le agevolazioni valgono per gli acquisti effettuati fino al 31 dicembre 2021, ma sappiamo che anche qui non è saggio ridursi all’ultimo minuto. Si tratta pur sempre di burocrazia che coinvolge somme anche consistenti, è meglio pianificare per tempo in modo da arrivare all’appuntamento con il commercialista con tutte le fatture in ordine e magari anche con il tempo sufficiente per eventuali rettifiche. Ci è capitato di dover tornare in ufficio a Natale per correggere delle fatture che i commercialisti ci avevano rimandato indietro! Lo Stato sta dando una grande mano alle aziende per ammodernarsi e contemporaneamente rendere questo momento di crisi un’opportunità. Perché perdere questa opportunità?

Insomma, questi sono solo alcune delle buone ragioni per non rimandare a settembre quello che si potrebbe fare oggi prima, meglio e con più convenienza. Vi abbiamo convinto? Vi abbiamo incuriosito? Se desiderate cambiare il vostro centralino e scoprire le novità di Nethesis o Vianova, se volete dotarvi di un’infrastruttura di cybersicurezza avanzata come quella di Syneto o se avete bisogno di una consulenza per il GDPR, contattateci! 

Non aspettate di sentire le prime note degli Earth Wind and Fire, Uniontel non va in vacanza!