Abbiamo molto parlato della possibilità di recuperare, in tutto o in parte, l’ammontare degli investimenti sull’ammodernamento tecnologico effettuati durante l’anno fiscale. Finora recuperare l’investimento tramite lo strumento del credito d’imposta sembrava impossibile. Non tutti infatti hanno fatto in tempo, complice anche la pandemia che ha stravolto le priorità, a programmare le proprie spese e soprattutto ad approfondire il tema. Nella corsa allo smartworking (a proposito: se volete sapere cos’è e come farlo al meglio, potete seguire i nostri suggerimenti), molti hanno acquistato in fretta e furia tutto quello che serviva, dai centralini evoluti a soluzioni in cloud per far collaborare i propri team da remoto. Solo dopo aver ricevuto la fattura hanno scoperto che mancando la dicitura “espresso riferimento come da disposizioni dei commi da 184 a 194”  l’acquisto non poteva rientrare nel credito d’imposta.

Read More