Emoji e emoticon, un nuovo modo di comunicare

Era il settembre del 1982 quando Scott Fahlman, un professore dell’università di Pittsburgh (Pennsylvania) fece circolare all’interno della intranet universitaria un messaggio in cui spiegava che sarebbe stato conveniente usare la combinazione di caratteri 🙂 per indicare quando, nei messaggi scritti, il tono doveva essere scherzoso.

Read More