Sulla base delle rilevazioni effettuate da Eurostat nel 2019 i giovani italiani sono al terzultimo posto a livello europeo per quanto riguarda le competenze digitali: solo il 65% possiede quantomeno quelle base, contro una media Ue dell’80%. Al primo posto la Croazia, dove la percentuale dei giovani dotati di queste skill sale addirittura al 97%, seguita da Estonia, Lituania e Olanda, tutte e tre con quote pari al 93%. L’Italia, oltre a risultare al di sotto della media europea, si deve accontentare del terzultimo posto, sopra soltanto a Romania (56%) e Bulgaria (58%). Uniontel ha scelto, già da diversi anni, di fare qualcosa di concreto per provare a invertire la tendenza, considerando che un gap così importante si traduce inevitabilmente in un ridotto appeal che i giovani italiani possono poi avere su un mercato del lavoro sempre più internazionale.

Read More